ESCURSIONI GIORNALIERE – HIKING

Moltissimi l’itinerari che proponiamo, ecco alcuni dei più richiesti.

Val D’Orcia

Una escursione nell’ottava meraviglia del mondo: La Val D’Orcia.
Cammineremo in uno dei posti più belli e suggestivi della Toscana, patrimonio UNESCO sin dal 2004: La Val D’Orcia.
Ammirerete il tipico paesaggio della Toscana con cipressi, strade bianche, dolci pendii , borghi medievali e gusterete l’ottima enogastronomia.
La Val D’Orcia vi attende per una escursione da sogno.

San Quirico D’ Orcia – Montalcino
12,5 km Dislivello: D+ 350 m D- 250 m Il secondo itinerario si sviluppa tra i vigneti del Brunello e i caratteristici campi di grano della Val d’Orcia. Un itinerario bellissimo, circondato da una cornice di straordinaria bellezza naturale. Da San Quirico, ci dirigeremo verso ovest: attraverseremo la vecchia ferrovia Asciano-Monte Antico, oggi diventata ferrovia turistica dove transita solo il Treno Natura, fino a incrociare la “strada del Brunello”. Raggiungeremo il centro del paese da nord seguendo una carrareccia.

San Quirico D’ Orcia – Bagno Vignoni – S. Quirico D’ Orcia:
14 km dislivello: D+ 450 m D- 450 m L’itinerario parte e termina a San Quirico d’ Orcia. Visiteremo il famoso borgo di Bagno Vignoni con la caratteristica vasca termale al centro della piazza principale, dove poi ci godremo l’ acqua del parco dei Mulini.

Montalcino – Villa a Tolli – Abbazia di Sant’Antimo – Km 9,5 3h circa Un itinerario facile su strade bianche che offre splendide vedute sulla Val d’Orcia, terra dichiarata patrimonio mondiale dall’Unesco, l’Amiata e la Maremma. Punto di arrivo l’Abbazia di Sant’Antimo, bellissima chiesa in stile romanico.

Sant’Antimo – Castello di Ripa d’Orcia – Bagno Vignoni
Km 18, tempo di percorrenza 6 ore e 30. E’ un percorso piuttosto impegnativo ma regala panorami stupendi su tutta la Val d’Orcia, costellata di Rocche e paesi fortificati: questa era terra di confine tra la Repubblica di Siena e lo Stato Pontificio. Il trekking finisce a Bagno Vignoni, il piccolo paese conosciuto da secoli per la sua piazza costituita da una piscina termale, dove, nei secoli, si sono “curati” personaggi illustri quali Santa Caterina.

S.Anna in Camprena – Pienza – Vitaleta – S.Quirico d’Orcia
Km 18 circa, tempo di percorrenza 4 ore e 30 circa. Un itinerario davvero ricco di storia e di arte: tocca il monastero olivetano di S.Anna in Camprena, con i bellissimi affreschi del Sodoma; passa da Pienza, la perla urbanistica del rinascimento; infine, aprendosi ai paesaggi della Val d’Orcia, prima di San Quirico, passa dalla piccola e splendida Pieve di Vitaleta.

S.Quirico d’Orcia – Bagno Vignoni – Spedaletto – Lucciola Bella – Castelluccio
Km 20 circa, tempo di percorrenza 6 ore. C’è tutto in questo lungo itinerario che regala panorami spettacolari: tra la Val d’ Orcia e il cono verde dell’Amiata, è possibile anche visitare paesi bellissimi come San Quirico, e suggestivi come Bagno Vignoni.

Sul crinale del Montalbano

Escursione lungo l’ antica via Etrusca del ferro.
Itinerario alla scoperta del crinale del Montalbano.

Partiremo da San Baronto fino al Masso del Diavolo – Pietramarina lungo l’ antica via Etrusca del ferro.

Si chiama “Masso del diavolo” e si trova circondato da lecci secolari nel bosco di Pietramarina, uno degli ambienti più misteriosi del #Montalbano.

Le Alpi Apuane come non l’avete mai viste

Le Alpi Apuane si trovano a pochi chilometri dalla costa della Versilia si innalzano fino a sfiorare i duemila metri di altezza con il Monte Pisanino. Vette maestose con vista sul mare, paesaggi quasi alpini e panorami mozzafiato.

In questi itinerari ed altri itinerari, sarete accompagnati da Cinzia, ottima conoscitrice della zona.

MONTE GABBERI (1140 m)
Facile salita al “balcone delle Apuane”, con spettacolare vista sulla costa versiliese e le altre cime. Al ritorno sosta in Agriturismo per un meritato spuntino.
Dislivello in salita: 600 mt Tempo: 3,30 ore Difficoltà: facile

MONTE MATANNA (1317 m)
Entusiasmante escursione con spettacolare vista sul mare e Apuane Meridionali. Partenza da Tre Scolli, itinerario fra boschi e praterie con un breve tratto finale su sentiero roccioso, privo di difficoltà tecniche. Dislivello in salita: 700 mt Tempo: 4 ore Difficoltà: facile

MONTE PROCINTO (1177 m)
Il Procinto è una delle cime più famose e spettacolari delle Apuane, una torre di roccia circondata da pareti strapiombanti e boschi di castagno. Itinerario classico e panoramico con sosta in Agriturismo per uno spuntino al ritorno.
Dislivello in salita: 500 mt Tempo: 4 ore Difficoltà: facile

BORGHI CAMAIORESI
Facili e panoramiche camminate nelle colline di Camaiore, fra boschi di leccio, antiche mulattiere e piccoli paesi. Sono disponibili numerosi itinerari ad anello che fanno parte della rete escursionistica di “Camaiore Antiqua”. Consigliamo L’anello Montebello – Monteggiori, una facile camminata vista mare che collega i due paesi, oppure l’anello dei Mulini e Antichi Opifici che, partendo da Candalla, risale lungo il Rio Lombricese per raggiungere Casoli e Metato. Al ritorno sosta a Camaiore per una visita alla Badia. Dislivello in salita: 400 m Tempo: 3 ore Difficoltà: facile

GROTTA ALL’ ONDA
Facile escursione ad anello nelle colline Camaioresi con visita a Grotta all’Onda, il sito preistorico più importante della Toscana, abitato fin dai tempi degli uomini di Neanderthal.
Dislivello in salita: 300 Tempo: 3 ore Difficoltà: facile

MONTE FORATO (1223 m)
Il Monte Forato forma un fantastico arco di roccia, con una vista spettacolare sulla costa tirrenica e la Garfagnana. Un itinerario classico e imperdibile delle Apuane!  Al ritorno sosta in agriturismo per un meritato spuntino.
Dislivello in salita: 600 mt Tempo: 5 ore Difficoltà: media

MONTE SUMBRA (1764 m)
Una delle escursioni più belle e spettacolari delle Apuane in un ambiente magnifico. Itinerario molto vario fra faggete, praterie di alta quota, creste erbose sospese fra il cielo e il mare, vertiginose pareti rocciose e panorami infiniti.
Dislivello: 700 mt Tempo: 5 ore Difficoltà: medio